Acquaticità

Acquaticità riguarda il sentirsi a proprio agio nell’acqua, non significa saper nuotare o riuscire a rilassarsi nell’acqua, ma significa saper stare nell’acqua in qualunque posizione e in qualunque situazione.

La difficoltà dell’essere acquatici nasce dall’abitudine a stare in acqua in un certo modo, modo che ci siamo costruiti nel corso del tempo e spesso ciò che ci ostacola sono le idee che abbiamo riguardo l’acqua o la concezione che abbiamo di essa, oppure ancora quello che ci è stato insegnato e che “dobbiamo fare” in essa (tecnica degli stili di nuoto, respirazioni, apnea…), senza verificare se il nostro modo di pensare è in sintonia con ciò che proviamo nel nostro corpo e con le nostre emozioni.

L’obbiettivo primario di questo corso è far si che l’allievo si trovi a suo agio nell’ambiente acquatico in modo naturale e confortevole, sia in superficie che scendendo sotto acqua.

Questa attività è rivolta:

  •       a chi non sa nuotare
  •       a chi vuole migliorare
  •       a chi vuole acquisire sicurezza pur sapendo nuotare
  •       a vuole imparare nuove tecniche del nuoto

…… insomma a tutti quelli a cui piace stare in acqua!!

Non esistono limiti di età o capacità dai più piccoli alla terza età non esistono limiti se c’è passione.

Istruttori federali con decennale esperienza in questo settore sapranno cogliere le esigenze degli allievi per meglio esprimere le loro potenzialità sfruttando le potenzialità individuali per meglio esprimere le proprie capacità e far emergere nuovi interessi.

Si ricorda inoltre che una buona acquaticità è di fondamentale importanza ai fini dell’apprendimento di nuove capacità e tecniche di nuoto ed è propedeutica per affrontare con tranquillità e sicurezza futuri corsi A.R.A. ed Apnea.

Acquaticità è la naturale base per il Nuoto Pinnato come sezione federale Fipsas, dove si insegna l’uso del nuoto con le pinne e la sempre più affermata tecnica del monopinna.